Umanizzazione

I luoghi di cura e gli spazi di attesa sono tra i più strategici spazi di comunità: questi ultimi in particolare sono spazi interstiziali, apparentemente non presidiati, ma fondamentali nella percezione della qualità dell’esperienza di cura che abbiamo. Per questo nell’ambito della riflessione sul capitale sociale trova uno spazio speciale il lavoro per rimettere al centro la persona, agendo da una parte sul tempo, sulle relazioni e sulla comunità, con particolare attenzione alle fragilità, e dall’altra sugli spazi, trasformandoli in modo che siano sempre più accoglienti.

Torna su